BigBlueButton... Ma quanto lo abbiamo stressato!

TAAANTOOO!

Continuity s.r.l., Favaro Giorgio

Tutto iniziò con un party per far collassare il server ma non ci siamo riusciti

Nonostante tante persone e comunità si siano unite per cercare di farlo collassare

I nostri amici del PNLug volevano fare una sessione di training su odoo assieme ai nostri amici del LUGBZ utlizzando il nostro server BBB quindi, per accertarci che il server reggesse, abbiamo organizzato un party per il 31 marzo dalle 21:00, invitando varie comunità ed abbiamo provato in tutti i modi a far collassare il server... 

Il party è andato molto bene, ci siamo molto divertiti, alcuni anche troppo... 

Ebbene sì in BBB si può anche registrare... di seguito un esempio di come gli umani abbiano ceduto prima del server 


 
 


...quanto è grande non è la cosa più importante...

Abbiamo imparato le prime cose...

Come per esempio che il problema spesso non è la potenza del server, sono infatti i clients con diverse webcam a collassare molto prima. Questo è comune a molti sistemi che utilizzano webRTC (come per esempio jitsi con il quale spesso mi capitava che il pc si freezasse).

BBB è abbastanza furbo da questo punto di vista e cerca di farti vedere un numero massimo di webcam che sia sopportabile per il tuo pc. Tanti però faticavano a connettersi, quindi abbiamo cambiato le opzioni di default della stanza abilitando un' opzione che permette di fare si che tutti vedano solo le webcam dei moderatori ed i moderatori invece possano vedere le webcam di tutti. Quest'opzione è molto utile e fa risparmiare cpu e banda (per esempio gli insegnanti possono vedere gli alunni e gli alunni vedono solo gli insegnanti e non si vedono tra loro). Così nel giro di pochi minuti abbiamo raddoppiato il numero di persone che riuscivano a connettersi, dando accessibilità anche a quelli che prima non riuscivano (perchè avevano poca banda o un hardware  poco potente)

Il "trucco" più importante per la qualità delle lezioni che gli altri strumenti non hanno

Conti alla mano, se per esempio abbiamo un insegnante con 20 alunni tutti con la webcam, e permettiamo a tutti di vedersi tra loro, abbiamo le 20 Webcam che devono essere viste contemporaneamente dai 20 partecipanti: 20x20=400 flussi webcam. Nel caso invece si decida che tutti gli alunni possano vedere la webcam dell'insegnante e l'insegnante possa vedere gli alunni (inibendo agli alunni la possibilità di vedersi tra loro) otterremmo 19 (l'insegnante che vede gli alunni) + 19 (alunni che vedono l'insegnante) per un totale di 38. Questa configurazione aiuta a mantenere le periferiche degli alunni molto più leggere permettendo così a chiunque di partecipare anche con poca banda e con periferiche non troppo potenti, consumando un decimo delle risorse del server. Allo stesso prezzo posso avere 10 volte le connessioni che avrei con l'opzione in cui tutti vedono tutti.

Grazie alle avanzate caratteristiche di moderazione, l'insegnante può attivare quest'opzione e, se necessario, promuovere temporaneamente a presentatore gli alunni, a turno.

La webcam del presentatore potrà essere vista da tutti per il tempo necessario: per esempio durante un suo intervento.

Capito questo punto ci è sembrato importante condividere i risultati con gli insegnanti ed i dirigenti, spiegando loro quanto importante fosse pianificare a livello strategico la didattica a distanza  e da lì è nata la decisione di creare questo sito. Poi abbiamo scritto un articolo nel blog e fissato l'evento del 09/04/2020 in collaborazione con il PNLug.


Non contenti, abbiamo fatto molti tests assieme al LUGBz e, con l'aiuto del gran maestro ninja Marco Marinello, siamo riusciti ad avere dei grafici di carico da incrociare. Nella pagina dedicata potrai trovare i grafici che abbiamo incrociato, i dati ed i feedback degli utenti.

Prossimo articolo dal nostro blog