lettera al miur - Tabella di confronto sulle funzionalità delle applicazioni di video conferenza

Canale Pubblico / Privacy e istruzione

Questa è una lettera presentata al miur dal gruppo fpoi.org con una comparativa delle varie piattaforme presenti per la videoconferenza, specifiche tecniche e sensibilità rispetto gli aspetti relativi alla privacy.

Share on Social Networks

Share Link

Use permanent link to share in social media

Share with a friend

Please login to send this document by email!

Embed in your website

Select page to start with

2. Tabella di confronto sulle funzionalità delle applicazioni di video conferenza

1. Buongiorno, con la presente intendo segnalare un grave problema dei mezzi di comunicazione per la didattica a distanza consigliati dal sito Web del MIUR . In particolare, le due piattaforme consigliate (Google Suite For Education e Microsoft Office 365 Education A1), non rispettano il diritto umano fondamentale alla riservatezza (privacy) come previsto dagli articoli 12 e 19 della dichiarazione dei diritti umani delle Nazioni Unite. Inoltre, Google e Microsoft violano il GDPR, fatti ampiamente documentati e riportati dai seguenti articoli: • Google: sanzione da 50 milioni € per violazione del GDPR , denuncia formale per violazione del GDPR , vendita dei dati personali . • Microsoft: divieto di utilizzo di office 365 nelle suole , possibilità di sanzioni per violazione del GDPR . Nell’ottica di rispettare i diritti degli studenti e degli insegnanti, è necessario utilizzare delle piattaforme tecnologiche che siano in linea con i principi della costituzione Italiana e della dichiarazione delle Nazioni Unite. A tale proposito, due piattaforme aperte e open source, sono jitsi.org e bigBlueButton.org . In particolare, la prima è un servizio di videoconferenza che supporta fino a 200 utenti, non richiede alcuna registrazione e funziona attraverso il browser/applicazione mobile. Inoltre, supporta una chat integrata, streaming con registrazione, condivisione desktop e lavagna (etherpad), protezione accesso con password, link di invito e statistiche. La seconda, pensata specificatamente per l’insegnamento a distanza, supporta sostanzialmente le stesse funzionalità della prima con un massimo di 100 utenti e non richiede alcuna installazione di applicazioni. BBB è integrabile con la piattaforma e-learning moodle. org (ampiamente utilizzata da scuole e università) e consente la creazione di stanze di video conferenza con ruoli specifici per insegnanti e studenti. La comunità italiana si è attivata con l’iniziativa ioRestoACasa e ha creato un sito Web che raccogl ie alcuni servizi di video conferenza disponibili gratuitamente. In particolare, sono presenti servizi forniti dal Gruppo per l'Armonizzazione delle Reti della Ricerca ( GARR ) , dal C onsiglio Nazion al e delle Ricerche (C NR ) , dal alcune università Italiane come l’ Università di Camerino e da altri enti e associazioni. Inoltre, un progetto interessante che raccoglie tutti gli strumenti utili (moodle, jitsi, cryptpad) per la didattica a distanza è Open Didattica . Concludendo spero che questo messaggio porti a riflettere sull’importanza di effettuare delle scelte libere che tutelino gli interessi degli studenti, degli insegnanti e della scuola/università anziché quelli di due multinazionali orientate al profitto. "In un mondo in cui il software influenza virtualmente ogni singolo aspetto della nostra vita, il software libero è una condizione necessaria per una società libera." Reinhard Müller , 2019. Distinti saluti fpoi.org freedom.privacy.internet@protonmail.com

Views

  • 488 Total Views
  • 307 Website Views
  • 181 Embeded Views

Actions

  • 0 Social Shares
  • 1 Likes
  • 0 Dislikes
  • 1 Comments

Share count

  • 0 Facebook
  • 0 Twitter
  • 0 LinkedIn
  • 0 Google+

Embeds 1

  • 130 scuolalibera.continuity.space